Tamburello siciliano


Tamburello decorato a mano dall’artista Costantino Sanfilippo

Tamburello

Il tamburello basco, chiamato anche semplicemente tamburello, è uno strumento musicale a percussione a suono indeterminato, appartenente alla categoria dei membranofoni. Tipico della tradizione popolare, il tamburello ha origini antichissime: forse esisteva già nel secondo millennio a.C. ed era comune a tutte le civiltà antiche, dagli Ebrei agli Egizi, dai Sumeri agli Ittiti. Lo strumento è diffuso in tutto il Mediterraneo meridionale; in Italia si trova specialmente nelle regioni centro-meridionali.

È il principale strumento ritmico nei repertori tradizionali delle tarantelle del sud Italia. Le tecniche e gli stili esecutivi variano di luogo in luogo e non necessariamente in continuità con i moderni confini regionali, così come gli elementi costruttivi e le caratteristiche del suono.

Nella musica antica era uno strumento esclusivamente maschile, come testimoniano i dipinti anche dei grandi pittori medievali come Giotto. Si pensa infatti che la sua forma circolare con i sonagli attorno sia stata scelta per la sua somiglianza col Sole, simbolo di Astarte, dea della fertilità. Per questo i pittori spesso lo rappresentavano con la corona di legno rosso e delle fiamme dipinte sopra. Il primo compositore ad usarlo in orchestra fu Gluck in “Paride ed Elena” nel 1770.
Nella tradizione popolare di Girgenti, invece, il tamburello viene principalmente utilizzato dalle donne nelle danze tradizionali, nella realizzazione di coreografie e per mantenere il ritmo del ballo.

Attualmente il tamburello siciliano è costituito da un cerchio di legno o metallo con diversi interstizi, su cui vengono montati i piattini d’ottone, lamiera o argento (da sette a venti). E’ munito di una pelle di vitello, capra, o materiale sintetico che va dai 15 ai 70 cm. di diametro e un’altezza del bordo di 5-7 cm.

Con diverse tecniche manuali si possono ottenere i caratteristici effetti di “tremolo” e “trillo” e per la percussione con le mani o con le bacchette per ottenere le diverse dinamiche musicali.

Nella galleria fotografica tamburelli artigianali realizzati e decorati interamente a mano dal giovane artista Costantino Sanfilippo di Agrigento:


Contributi video tratti dal web.

Video dimostrativo su come costruire Tamburelli e sonagli,con Klaus Bondì.

Prodotto realizzato dalla BMVideoProduction

Salvo Tomasello(Friscalettu, Castagnette e Triangolo), Lorenzo Leone(Tamburo a cornice, Castagnette e Triangolo), Giorgio Maltese(Marranzano e tamburo a cornice)

 

 

 


Fonti: wikipedia/Youtube/altro


Hai del materiale utile da pubblicare sull’argomento? Foto, video, articoli originali, pubblicazioni non soggette a diritti d’autore

Inviali alla redazione del sito ai fini della pubblicazione. Saremo lieti di inserire il materiale inviato se ritenuto conforme alle finalità del sito e ne citeremo la fonte. La collaborazione fornita e l’utilizzo del materiale inviato sono da intendersi a titolo esclusivamente gratuito e senza scopo di lucro.

Lascia un commento

Translate »