Presepi viventi di Sicilia: Sutera



Presepe vivente di Sutera (CL)


Aperto nei giorni 25, 26, 28, 29 e 30 dicembre 2018 – 4, 5 e 6 gennaio 2019.


Il presepe si snoda lungo le strade del centro abitato e precisamente nell’antico quartiere medievale Rabato, dai lineamenti arabeschi. Si tratta di stradine strette e tortuose, in salita, con costruzioni tipiche siciliane, come i dammusi e le ghittene. Anche qui troviamo interpreti degli antichi mestieri e  alcune scene di vita pastorale, agreste e familiare, con una fedele ricostruzione degli ambienti di vita e di lavoro.

Ad allietare il presepe, oltre alla simpatia dei suoi personaggi, pronti e disponibili a raccontarvi le antiche tecniche di lavorazione, ci sono gli zampognari, che girano per le strade proponendo canti della tradizione popolare siciliana. Immancabili le degustazioni di prodotti tipici, come un caldo macco di fave, pane con olio, vino rosso, frittelline e tanto altro ancora.

L’associazione Kamicos, dal nome dell’antica città sicana, è stata costituita il giorno 27 del mese di marzo del 2001, per dare una organizzazione stabile e duratura alla manifestazione denominata “IL PRESEPE VIVENTE DI SUTERA “BREVE STORIA.  La notte di Natale dell’anno 1999, un gruppo di giovani della Parrocchia Madre di Sutera organizzava la veglia con l’allestimento di una piccola grotta nei pressi della Chiesa suddetta, e, con una processione di figuranti svolta dopo la Messa di Mezzanotte. Il tutto allietato da canti e suoni tradizionali.  Negli anni successivi, visto l’interesse dimostrato dai partecipanti e dai visitatori è stata interessata un’area più vasta, lungo tutte le vie del quartiere più antico di Sutera, attorno alla Chiesa Madre, il “RABATO “, dai lineamenti arabeschi, come si evince dall’etimologia del nome stesso, “Villaggio-Borgo” che ha permesso l’allestimento di un elevato numero di “postazioni”, cioè di ambienti che riproducono momenti di vita contadina, artigianale e commerciale di un tempo. In tal modo, si è voluto riproporre ai numerosi visitatori accorsi da tutta la provincia, e dalla Sicilia intera, alcune scene di vita pastorale, agreste e familiare, con una fedele ricostruzione degli ambienti di vita e di lavoro.

Ciò è stato reso possibile dal fatto che il quartiere “RABATO” conserva ancora oggi il suo assetto tardo medievale, con stradine strette e tortuose, con fabbricati ancora in buono stato d’uso e con le tipiche forme costruttive siciliane, quali “i dammusi”, “le ghittene”, antiche case in gesso, che si affacciano sovente in angusti cortili, secondo lo stile proprio dei villaggi arabo-berbero nordafricani, e altri elementi architettonici ormai non più riscontrabili nei nuovi quartieri.

Per allestire le “postazioni”, si utilizzano oggetti, attrezzi, indumenti e costumi originali, alcuni forniti dai cittadini di Sutera altri messi a disposizione dalla Scuola media di Sutera, presso la quale è stata allestita l’esposizione di una, ben numerosa, raccolta di oggetti ed utensili antichi che un giorno potranno costituire un vero e proprio “museo etno-antropologico”.

“IL PRESEPE VIVENTE DI SUTERA”, oltre a rivestire un importante ruolo nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali ha sicuramente avuto un importante impatto nel campo economico, fungendo da stimolo alle varie attività commerciali del paese ed un importante occasione per far conoscere i propri prodotti artigianali ed agricoli, con significativi risvolti per il turismo e per i settori dei servizi ad esso legati.

La manifestazione è cresciuta costantemente nel tempo ed è stata inserita, dalla Assessorato Regionale dei Beni Culturali, Ambientali e della Pubblica Istruzione, nel Libro delle Espressioni del Registro delle Eredita Immateriali di Sicilia (REI) istituito con D.A. n. 77/2005.

La nostra manifestazione ogni anno è patrocinata, da diversi Enti vedasi l’Amministrazione Comunale di Sutera, l’Amministrazione Provinciale, la Soprintendenza di Caltanissetta, l’Assessorato Regionale Turismo, l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Ambientali, Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste, i quali oltre al loro patrocinio, ogni anno contribuiscono con l’elargizione di somme da impegnare per la buona riuscita della manifestazione.



Video tratti da youtube


Info e curiosità:


Informazioni di contatto

info@presepeviventesutera.it
  Chiama 0934-954929 e 331/6976973
 

Per info, aggiornamenti e/o segnalazioni di errore contattaci

 

Lascia un commento

Translate »