Pittore Domenico Provenzani

Domenico Provenzani – Agrigento (AG)

Palma di Montechiaro, 20 settembre 1736 – Palma di Montechiaro, 29 gennaio 1794 Pittore settecento siciliano
Scheda personale dell’artista
BiografiaRiconoscimentiinformazioni di contatto

Pittore tra i più importanti del Settecento siciliano, le sue opere si trovano nel paese natale e in altre parti della Sicilia centro meridionale (Agrigento Complesso Padri Liguorini, Licata, Naro, Mussomeli). Rimasto orfano, fu accolto dal principe Ferdinando Tomasi di Lampedusa che  si prese  cura della sua educazione, inviandolo a Palermo nelle botteghe del Gaspare Serenari e di Vito D’Anna. È sepolto nella cripta della chiesa madre di Maria Santissima del Rosario di Palma di Montechiaro.

Provenzani si ispirò prevalentemente a soggetti sacri. La più importante caratteristica della sua arte è l’uso personale del colore, per aderire al verismo umano e naturalistico. La visione scenografica, che si manifesta nei suoi lavori, e la distribuzione equilibrata delle masse danno luogo ad una fusione armonica di figure e colori nello spazio

Principali opere: XVIII secolo, Ciclo, pitture con tema l’Ordine domenicano: Apparizione di San Domenico a Papa Pio V, San Domenico coi Santi Pietro e Paolo, San Domenico mentre distrugge i libri degli eretici, la Madonna del Rosario, lo Stemma dell’ordine domenicano raffigurato da un cane con una fiaccola in bocca. Opere distrutte a causa del crollo del soffitto avvenuto nella notte tra il 16 e 17 gennaio del 1962 nella chiesa di San Domenico di Canicattì. XVIII secolo, Ciclo, dipinti raffiguranti Apparizione dei Santi Pietro e San Paolo Apostoli a San Domenico, Predica di San Vincenzo Ferreri, attribuzione d’opere custodite nella chiesa di San Domenico di Licata. XVIII secolo, Ciclo, affreschi parietali, opere realizzate nella chiesa del monastero femminile dell’Ordine benedettino di Palma di Montechiaro. XVIII secolo, Ciclo, affreschi delle volte, opere realizzate nella chiesa di San Giovanni Battista di Naro. XVIII secolo, Predicazione del Battista, dipinto su tela, opera custodita sull’altare maggiore della chiesa di San Giovanni Battista di Naro. 1792, Ciclo, affresco della volta, opera realizzata nella chiesa della Madonna dei Miracoli di Mussomeli. XVIII secolo, Ciclo, due pale d’altare e, in sacrestia, il ritratto del domenicano padre Biondolillo, opere custodite nella chiesa della Madonna dei Miracoli di Mussomeli

In aggiornamento.
 

Quadri dell’artista (in aggiornamento)
Pittore Provenzani 02
1780 Particolare della tela "La Madonna della cintura" - Naro, chiesa di sant'Agostino
« di 2 »

Prenota la tua vacanza in Sicilia per visitare le bellezze naturali e culturali dell’isola:
Booking.com

Video dedicati all’artista
in aggiornamento

Info e curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »