L’Artista del giorno: Giuseppe Salerno

🎨 L’Artista siciliano …… del giorno 12 marzo

Giuseppe Salerno, pittore siciliano.

Gangi, 1573 – 1632
Giuseppe Salerno
Martirio di San Sebastiano – 1620 circa
Olio su tela
Concattedrale di Santa Maria Assunta, Santa Lucia del Mela

Martirio di San Sebastiano – 1620 circa

Olio su tela

Breve biografia dell’artista:

Giuseppe Salerno, soprannominato lo Zoppo di Gangi (Gangi, 1573 – 1632), è stato un pittore italiano.

Della sua vita si hanno notizie frammentarie: nato a Gangi, sui monti delle Madonie nei pressi di Palermo, studiò a Roma con Guido Reni. Dopo il 1603 dovette rifugiarsi a Carini, ospite del locale convento dei Cappuccini per sfuggire alla vendetta di alcuni pericolosi nemici. Pagò l’ospitalità con la propria opera.

Sembra che abbia appreso i primi rudimenti dell’arte pittorica insieme a Gaspare Vazzano, da Pietro De Bellio, pittore e scultore originario di Enna, che lavorava a Gangi nello stesso quartiere di San Paolo.

E’ possibile che anche il Salerno, in un primo tempo abbia frequentato gli ambienti artistici palermitani ma la sua città natale fu il centro della sua arte; qui nel 1598 sposò Vincenza d’Uro di Nicosia e qui, a Gangi, aprì una propria bottega.
Spesso veniva chiamato per dipingere nei paesi vicini, dove firmava alcune opere con lo pseudonimo “Zoppo di Gangi“. Allora erano i nobili e il clero a commissionare queste opere, che oggi si trovano sparse in tutta la Sicilia.

Il suo capolavoro è il Giudizio Universale del 1629 conservato presso la chiesa madre di Gangi.

Morì nel 1633 e la sua salma si trova presso la chiesa della Madonna della Catena.

Info & curiosità

Tele dello Zoppo di Gangi si trovano oggi a Palermo, Burgio, Capizzi, Tusa, Gangi, Lercara Friddi, Petralia Sottana, Petralia Soprana, Polizzi Generosa, nella basilica abbaziale di San Martino delle Scale, nella cattedrale di Maria Santissima delle Vittorie di Piazza Armerina provenienti dalla chiesa di Sant’Agata della stessa città, in molte chiese della provincia di Palermo.

Giudizio universale – olio su tela 1629 – Chiesa Madre di Gangi

Nella piazza principale del Comune di Gangi, sotto la Torre campanaria dei Ventimiglia, si trova una statua dedicata all’artista.

Foto tratta da www.castelbuono.org

Come riportato dall’articolo del sito web www.castelbuono.org: “…. E’ un modo per indicare che vive ancora nel suo paese tra la sua gente un omaggio a un artista siciliano tra i più apprezzati dell’epoca. Alta un metro e ottanta centimetri, composta di resina di bronzo, il giovane scultore palermitano Gabriele Venanzio ha realizzato e donato a Gangi e alla sua comunità una statua raffigurante il noto pittore siciliano Giuseppe Salerno, detto “lo Zoppo di Gangi”. ……………………….L’opera, posta a 380 anni dalla sua morte, riprende le caratteristiche fisiche e i tratti somatici dell’artista, a terra, accanto alla statua lo scultore ha voluto collocare anche la borsa degli attrezzi del mestiere con pennelli e colori.”

Multimedia sull’artista:

Sitografia: WikipediaYuotubewww.comune.gangi.pa.itwww.castelbuono.org

Sei un artista Siciliano? Vuoi iscriverti gratuitamente a “Sicily in painting
Puoi farlo compilando il modulo contatti in tutte le sue parti e inviaci i tuoi dati, una breve biografia ed almeno 3 foto di tue opere diverse. l’Amministratore del sito si riserva il diritto di pubblicare soltanto i lavori ritenuti idonei alla piattaforma così come anche di NON pubblicare alcuna opera se non in linea con il progetto di Sicily in painting. Per maggiori informazioni contattaci per e.mail a info@agrigentodoc.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »