Sicilia archeologica, la nuova APP sul Sistema dei Parchi Archeologici della Regione Siciliana

 

Scarica APP Sicilia Archeologica

Sicilia archeologica, la nuova APP a cura del Dipartimento Beni Culturali e Identità Siciliana


L’app Sicilia Archeologica descrive il Sistema dei Parchi Archeologici della Regione Siciliana, e ha l’obiettivo di dare un assaggio delle bellezze paesaggistiche e culturali della Sicilia, al fine di stimolare la visita e la curiosità di approfondire le informazioni in essa contenute.
L’app Sicilia Archeologica non è una guida turistica, ma piuttosto un’occasione di conoscenza e stimolo all’approfondimento verso il Sistema Regionale dei Parchi Archeologici e dei siti di interesse storico, artistico e culturale che ne fanno parte.

Questa app dedicata al Sistema costituisce pertanto un primo passo verso la definizione di un “brand” connesso al marketing culturale da raggiungere in prima istanza attraverso la definizione di un’immagine coordinata.
ELENCO DEI PARCHI REGIONALI:

  1. Parco archeologico di Agrigento
  2. Parco archeologico di Naxos e Taormina
  3. Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa (a cui si accorpa Pantelleria)
  4. Parco archeologico di Segesta
  5. Parco archeologico della Villa Romana del Casale (a cui si accorpa Morgantina)
  6. Parco archeologico di Leontinoi
  7. Parco archeologico di Tindari
  8. Parco archeologico di Gela
  9. Parco archeologico di Catania e Valle dell’Aci
  10. Parco archeologico delle Isole Eolie
  11. Parco archeologico di Himera, Solunto e Monte Jato
  12. Parco archeologico di Kamarina e Cava D’Ispica
  13. Parco archeologico di Siracusa, Eloro e Villa del Tellaro
  14. Parco archeologico di Lilibeo

La nuova APP Sicilia Archeologica è scaricabile su Google Play.

Il Sistema Regionale dei Parchi Archeologici:

è stato introdotto dalla Legge Regionale nr. 20 del novembre 2000 insieme all’istituzione del primo parco archeologico in Sicilia: la Valle dei Templi di Agrigento, configurando un modello normativo di eccezionale modernità a tutt’oggi insuperato nell’ambito dell’approccio sistemico ai principi di valorizzazione del patrimonio archeologico.

La recente rimodulazione del Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e l’istituzione di nuovi parchi diffusi capillarmente sull’intero territorio dell’Isola, consolida e definisce il Sistema disegnato già quasi vent’anni fa. Il Sistema è composto da 14 parchi, con i loro numerosi siti distribuiti sul territorio regionale, e dal Museo Salinas di Palermo, ai quali si aggiunge un “parco” particolare, che abbraccia l’intera isola, ovvero quello legato all’archeologia subacquea: ventuno itinerari culturali subacquei, sviluppati in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana, visitabili da turisti muniti di brevetto subacqueo e in qualche caso da appassionati di snorkeling.
È proprio con l’intento di strutturazione dell’insieme dei parchi come insieme organico che viene istituito presso il Dipartimento Regionale dei Beni Culturali della Regione Siciliana uno specifico Servizio con compiti precipui di gestione e coordinamento, nella prospettiva della costruzione di un piano strategico di sviluppo regionale del settore, avviando un’azione di orientamento e monitoraggio delle attività degli istituti sul territorio, dotati di autonomia scientifica e di ricerca, organizzativa e finanziaria, attraverso la necessaria azione di razionalizzazione e ottimizzazione delle proposte e delle risorse.

Fonte:  www.regione.sicilia.it


Prenota la tua vacanza alla scoperta dei Parchi Archeologici della Regione Siciliana:

Booking.com


Info e contatti: Dipartimento dei beni culturali e dell’Identità siciliana

SERVIZIO 9 – GESTIONE PARCHI E SITI UNESCO
Posta elettronica : serv.parchibci@regione.sicilia.it
Indirizzo: Via delle Croci, 8 – 90139 Palermo
Recapito telefonico: +39 0917071668


 


Hai del materiale utile da pubblicare sull’argomento? Foto, video, articoli originali, pubblicazioni non soggette a diritti d’autore

Inviali alla redazione del sito ai fini della pubblicazione. Saremo lieti di inserire il materiale inviato se ritenuto conforme alle finalità del sito e ne citeremo la fonte. La collaborazione fornita e l’utilizzo del materiale inviato sono da intendersi a titolo esclusivamente gratuito e senza scopo di lucro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *