“E viva San Calò”, torna la tradizionale festa di San Calogero ad Agrigento

Torna ad Agrigento la tradizionale processione di San Calogero….una festa di fede cristiana tra misticismo, antiche tradizioni e leggende.

Come da tradizione la festa si svolge in otto giorni, dalla prima alla seconda domenica di luglio.

I festeggiamenti iniziano il venerdì antecedente la prima domenica di luglio con l’intensificazione delle funzioni religiose in Santuario per l’accoglienza dei fedeli che iniziano i pellegrinaggi al Santo e inizia, nel pomeriggio, l’Ottavario predicato che vede il tempio gremito di fedeli.

Viene inaugurata l’illuminazione straordinaria della città e i tamburi caratteristici girano per tutte le strade annunciando, con il loro suono l’avvicinarsi della festa, e nelle strade vicine delle bancarelle, con prodotti di tutti i generi principalmente dolciari, ricordano a tutti il momento festoso.

Il programma della domenica ha inizio la mattina con “l‘Alborata”, lo sparo di mortaretti e la “Fiera” di equini, bovini, ovini, attrezzi agricoli tradizionali e moderni. Alle 9 l’inizio delle celebrazioni religiose.

A mezzogiorno la statua del Santo deposta dal suo abituale posizionamento sull’abside e fissata da robusti perni sulla “vara“, viene portata in processione dai devoti portatori, a cui è affidata per tutta la giornata, che trasporteranno in spalla per le vie della città lungo il tradizionale percorso che va da via Atenea fino a porta Addolorata. Qui alle 18 la statua del Santo viene posta sul carro trionfale.

Alle 20.30 inizia la processione che si conclude al viale della Vittoria, con la partecipazione delle autorità comunali e delle confraternite di Agrigento. Dopo lo spettacolo pirotecnico, “a maschiata di San Calò” e la fiaccolata, la statua del Santo farà rientro al santuario.

Calogero (Calcedonia, 466 – Monte Kronio, 18 giugno 561) fu un monaco eremita, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e da quella Ortodossa e patrono di moltissimi paesi della Sicilia.

Aggiornamento sulla tradizionale precessione della prima domenica, 3 luglio 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Eventi in Sicilia