Gastronomia: Polpette di sarde alla licatese

Polpette di sarde alla licatese

Nella tradizione culinaria Agrigentina, come veramente accade nel resto della Sicilia, in genere la preparazione di una specifica pietanza viene preparata in occasione di una particolare ricorrenza o evento della vita.

Legato alla tradizione portuale di Licata, famosa per la sua flotta peschereccia, non poteva mancare un piatto con il pescato mediterraneo: polpette di sarde, ”capuliatu”(tritato) di sarda pulita senza “reschi”(lische) e uovo, fritte o con la variante con sugo di pomodoro e patate a pezzi.

 


Ingredienti per quattro persone:

1 kg di sarde
50 grammi di mollica
50 grammi di pane bagnato nel latte
1 cucchiaio di Olio

1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di pinoli
2 cucchiai di pecorino grattugiato
1 cucchiaio di uvetta
1 uovo
1 ciuffo di prezzemolo
1 foglia di alloro
Salsa di pomodoro, vino bianco secco, olio extravergine di oliva, sale e pepe
Tempo di preparazione: 1 ora
Tempo di cottura: 50 minuti

Preparazione:

Pulite le sarde, eliminando teste e lische, tagliarle in pezzetti piccoli e riporle in una ciotola.
Aggiungere la mollica di pane (bagnata e strizzata), il prezzemolo tritato, formaggio, 1 cucchiaio di Olio, uvetta, pinoli, uovo, sale e pepe; amalgamare tutto con cura.
Appena il composto sarà omogeneo, con le mani inumidite, date all’impasto la forma di polpette. Adesso occorre infarinarle e rosolarle in un tegame con 1 dl di olio caldo e alloro. Bagnare con il vino e aspettare che evapori.
A questo punto occorre sgocciolare le polpette e immergerle nella salsa di pomodoro.
Con la fiamma ancora accesa, coprite e cuocete per circa 50 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Eventi in Sicilia