Biblioteca Lucchesiana

Foto tratta dal web.

Biblioteca Lucchesiana.

E’ una delle meraviglie nel centro storico di Agrigento e nasce come biblioteca personale di un vescovo di Agrigento, vissuto nel ‘700, Andrea Lucchesi Palli.

Eretta “senza risparmio di fatiche né di spese” dal conte Andrea Lucchesi Palli (1692-1768), vescovo di Agrigento, fu poi donata al popolo e aperta a tutti nel 1765. Nel suo testamento Andrea Lucchesi Palli lasciò la biblioteca agli agrigentini che non capirono subito l’importanza della donazione, lasciando che i libri e l’intera struttura si perdessero nel tempo. Ad aggravare la situazione contribuì la tragica frana del 1966 che colpì il cuore del centro storico.

Oggi l’intera costruzione è stata ristrutturata e il patrimonio librario è stato rivalutato e valorizzato. Oggi, al suo interno, si trovano oltre 45.000 volumi, che trattano di teologia, filosofia, storia e di materie umanistiche raccolti su pregiati scaffali di legno intagliati a mano.  Il fondo storico, costituito dai circa 14 mila volumi della biblioteca personale del Vescovo comprende 31 codici arabi che con quelli della Centrale e della Comunale di Palermo rappresentano il 90 % dei manoscritti orientali custoditi nelle biblioteche siciliane. La “clara et magnifica” Lucchesiana possiede oggi oltre 80 mila documenti, di cui la metà anteriori al 1800.

Famosa la descrizione fornita da Luigi  Pirandello, che giovane universitario scrive al suo professore di Filologia dell’Università di Roma, che lo aveva incaricato di recarsi presso la Biblioteca Lucchesiana di Girgenti, per cercare dei manoscritti arabi.

“… Molti di fatti ne trovai, e alcuni, stimo io, di qualche valore – scrive Pirandello – circa cento, sono ridotti a tale da non poterne in alcuni casi più far conto e copia”. Ed aggiunge: ““…vidi nella penombra fresca che teneva l’ampio salone rettangolare, presso un tavolo polveroso, cinque preti della vicina Cattedrale e tre carabinieri dell’attigua caserma in maniche di camicia, tutti intenti a divorare un’insalata di cocomeri e pomodori.

Restai ammirato. I commensali stupiti levarono gli occhi dal piatto e me li confìssero addosso. Evidentemente io ero per loro una bestia rara e insieme molesta. Mi apprestai rispettosamente (perché no?) e domandai del bibliotecario”. – “Sono io”,- mi rispose uno degli otto, con voce afflitta dal boccone non bene inghiottito; “Io vengo a chiederLe il permesso di vedere se in questa… (non dissi taverna ma biblioteca) sono dei manoscritti”. “Là giù, là giù, in quello scaffale in fondo”, mi interruppe la stessa voce impolpata di un nuovo boccone, e gli otto bibliotecari si rimisero a mangiare”. Pirandello nel romanzo “I vecchi e i giovani” riferisce della biblioteca, vicina al palazzo vescovile, … “quei quattordici volumi d’arabo manoscritti che dovrebbero pesare come tanti macigni, nel mondo al di là, sull’anima del conte Lucchesi Palli che volle farne dono morendo alla nostra biblioteca…”.

Luigi Pirandello descrive anche nel suo libro “Il fu Mattia Pascal”  la Biblioteca Lucchesiana,  come polverosa e luogo ideale per topi e ragni:

“…….Intanto, sul tavolone lì in mezzo c’era uno strato di polvere alto per lo meno un dito: tanto che io – per riparare in certo qual modo alla nera ingratitudine de’ miei concittadini – potei tracciarvi a grosse lettere questa iscrizione:

A Monsignor Boccamazza
munificentissimo donatore
in perenne attestato di gratitudine
i concittadini
questa lapide posero.

Precipitavano poi, a quando a quando, dagli scaffali due o tre libri, seguiti da certi topi grossi quanto un coniglio”.

Fonte: wikipedia – youtube


Galleria fotografica:

There are no images.


Foto e cartoline storiche:

 

 

 

 

 

 

 


Localizzazione della Biblioteca Lucchesiana:

Info e contatti:

Via Duomo, 94, 92100 Agrigento AG.
Tel: 0922 22217; e-mail: bibliotecalucchesiana@gmail.com

Orario di apertura: ingresso gratuito
antimeridiano: dal mercoledì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 13.00
pomeridiano: mercoledì, dalle ore 15.00 alle ore 17.30

Visite guidate solo il venerdì: dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Le visite guidate di gruppi di turisti e classi scolastiche si effettuano dopo preventiva autorizzazione.

AgrigentoDoc consiglia:

Video tratti da youtube:
L’Amico del Popolo – Questo video riguarda 250° Biblioteca Lucchesiana

In3minuti.it – Giornate FAI di autunno. Biblioteca Lucchesiana


Hai del materiale utile da pubblicare sull’argomento? Foto, video, articoli originali, pubblicazioni non soggette a diritti d’autore

Inviali alla redazione del sito ai fini della pubblicazione. Saremo lieti di inserire il materiale inviato se ritenuto conforme alle finalità del sito e ne citeremo la fonte. La collaborazione fornita e l’utilizzo del materiale inviato sono da intendersi a titolo esclusivamente gratuito e senza scopo di lucro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Eventi in Sicilia